fbpx
Officina Mirabilis è un laboratorio di comunicazione fondato da Vincenzo Notaro, focalizzato sull’equilibrio tra solidità concettuale e design creativo. Ci occupiamo di ideazione e realizzazione di prodotti per l’advertising, dalla progettazione grafica, allo sviluppo di video e siti web. Svolgiamo la nostra attività con passione, estro e dedizione, forti dell’esperienza di un team con competenze multidisciplinari. LEGGI ALTRO
L’UTILIZZO DEI SOCIAL E DELLE PIATTAFORME E-LEARNING NEI PERCORSI DI ORIENTAMENTO

L’UTILIZZO DEI SOCIAL E DELLE PIATTAFORME E-LEARNING NEI PERCORSI DI ORIENTAMENTO

L’UTILIZZO DEI SOCIAL E DELLE PIATTAFORME E-LEARNING NEI PERCORSI DI ORIENTAMENTO
Seminario a cura di Vincenzo NOTARO, Jessica CAMARGO MOLANO, Michelle GRILLO

Venerdì 28 maggio 2021, ore 11.30-13.30
MS TEAMS: https://bit.ly/3vcpOMY

Parte I – DIGITAL-EGO / DIGITAL-US
Un’analisi critica dei Social tra rischi e potenzialità

Parte II – DAL SINCRONO ALL’ASINCRONO
Moodle come strumento per progettare un laboratorio PCTO a distanza L’esperienza del PCTO “Lavori creativi nella Digital Society”

Dall’intervento di Vincenzo Notaro:

UNA GRANDE OCCASIONE Nel 2007, Michael Wesch, antropologo alla Kansas States University, pubblicò un video su YouTube nel quale spiegò in maniera illuminante cosa fosse il Web 2.0, lanciando un’esigenza di profondo ripensamento e riscrittura di molte categorie sociali.
«The machine is us. Web 2.0 is linking people. People sharing, trading,
collaborating… We’ll need to rethink a few things… copyright, authorship, identity, ethics, aesthetics, rhetoric, governance, privacy, commerce, love, family, ourselves».

UNA GRANDE SOLITUDINE
Il video di Wesch si intitolava THE MACHINE IS US/ING US. «Nomen omen», come si suol dire. Oggi, mentre si parla di Web 3.0, 4.0, 5.0, ecc., viene da pensare che forse quella del Web 2.0 è stata un’occasione sprecata. Forse non del
tutto. Possiamo ancora ripensare le categorie sociali elencate da Wesch. Fatto sta che quella macchina ci sta effettivamente usando: qualcosa di molto vicino alle visioni distopiche di Matrix. E più ci fagocita, più s’espande. E più s’espande più ci sentiamo piccoli, persi e soli in un mondo sempre più vasto, globale, iperconnesso. Via via che il fenomeno web, amplificato dall’avvento dei
social, ci ha spinti in questa ‘second life’ simulata, ne esperiamo le contraddizioni e introduciamo forme di adattamento e misure di difesa.
La luce dei nostri monitor sui quali vediamo formicolare migliaia, milioni di amici/follower che nella realtà non conosciamo, proietta una densa ombra: una grande solitudine.
Ma nel mondo simulato «nulla è vero, tutto è permesso», qui il nostro digital-ego può rinegoziare all’infinito l’immagine che diamo di noi (a noi stessi e agli altri). Così, la nostra reazione di difesa è quella di proiettare un ego ipertrofico, ingigantito.

Vi aspettiamo!

Officina Mirabilis si occupa di Campagne pubblicitarie per prodotti etici Comunicazione e creatività per il B2B e il B2C Logo, identità aziendale e iconografia Branding, rebranding e personal branding Produzione di contenuti ad alto valore estetico e culturale Strategie di autorevolezza e fidelizzazione Sviluppo Siti, E-store e Piattaforme Web User Experience Design Content marketing in ottica SEO Consulenza per l’uso critico e sano dei social media Comunicazione per eventi culturali, artistici e formativi Comunicazione integrata per il turismo di qualità Glocal marketing e Internazionalizzazione Editoria accademica, stampa d’arte e nobilitazione Foto e video reportage Video pubblicitari ed educazionali Sonic Logo, Soundtrack e Sound design.
Per qualsiasi informazione, contattaci!